BLOG

Notizie dal mondo degli smartphone

Le news

Come proteggere lo smartphone con gli Antivirus Android e iOS

Come proteggere lo smartphone con Antivirus Android e iOS

Alcune regole per evitare che i nostri dati finiscano nelle mani sbagliate.

Sempre più dati sensibili sono presenti sul nostro smartphone, per questo anche su questo dispositivo, proprio come avviene con i vostri PC, è necessario adottare delle misure di sicurezza per fare in modo che hacker o malintenzionati non riescano a rubarne il contenuto. I tipi di attacchi e le minacce che vengono dal web si fanno sempre più subdole e anche le persone più furbe o quelle che hanno confidenza con questo tipo di trappole spesso alla fine ci cascano, per questo vi daremo dei semplici consigli per cercare di limitare questo tipo di problema.
Il primo, che è anche il più ovvio, non ha a che fare con il pericolo che arriva dal web, ma con quello che tutti i giorni corriamo lasciando il nostro cellulare incustodito o in caso di smarrimento. A casa siamo circondati da persone di cui ci fidiamo questo è vero, ma in un ufficio o in palestra questa fiducia può essere minore. Se vogliamo tutelare a pieno la nostra privacy è buona regola impostare una pagina di blocco iniziale del telefono, in questo modo se lasciamo il cellulare incustodito per qualche minuto, magari nel nostro ambiente di lavoro i nostri dati e password saranno al sicuro. Questo sistema è utile anche in caso di smarrimento o furto dello smartphone, in questo modo il nostro smartphone sarà inutilizzabile da parte di chi lo ritroverà o ruberà. Per essere più precisi, chi lo troverà potrà comunque rubarlo e fare un reset, ma almeno limiteremo i danni, impedendogli di spiare la nostra vita e di non avere accesso a tutti i nostri canali di comunicazione e i nostri dati: numeri di telefono, social network, appunti contenuti nelle note e le nostre mail.

Come proteggere il cellulare da virus

Passiamo ora ai consigli legati soprattutto ai pericoli che vengono dalla rete, che sono di gran lunga maggiori. Molti infatti sono gli hacker che tutti i giorni provano a forzare le nostre difese attraverso Malware, Spyware e virus che nascondono in maniera molto subdola in applicazioni, messaggi e fotografie che vengono inviate ad utenti a caso per infettarli e cercare di rubare password di Social Network ed E-Mail dalla quale poi provare a recuperare dati ben più importanti come ad esempio password di conti correnti bancari, delle carte di credito e dati sensibili del nostro lavoro da usare per scopi poco nobili. Per cercare di limitare questa possibilità esistono, per fortuna, vari accorgimenti che possiamo tenere.

Utilizzare l’autenticazione a due fattori

Uno dei primi che vogliamo suggerirvi è quello dell'autenticazione a due fattori, questo tipo di protezione è disponibile per la maggior parte dei servizi online sia di Mailing che per quanto riguarda i social network, ma anche per le banche e consiste nel dover dare una password che ogni volta cambierà e vi arriverà in maniera casuale su un altro canale di comunicazione da inserire dopo la canonica password di accesso, facciamo un esempio: dopo aver inserito Nome Utente e Password della nostra Mail arriverà un SMS o una telefonata registrata sul vostro telefono che vi comunicherà la serie numerica da inserire per effettuare l'accesso, una volta inserito il codice e solo dopo questa operazione sarà possibile effettuare l'accesso.

In questo modo chiunque rubi le vostre credenziali non riuscirà comunque ad effettuare l'accesso, a meno che non abbia il vostro telefono privo di pagina di blocco iniziale.

Scaricare App e file solo da fonti e store ufficiali

Altro consiglio molto importante è quello di installare applicazioni solo dai canali ufficiali e dal Google play e non installare .apk trovati in web.
Molte persone, “ingolosite” dal poter installare applicazioni altrimenti a pagamento scaricano gli apk in maniera gratuita dal web e le installano in maniera manuale sul proprio smartphone, questo però è un serio rischio per la vostra sicurezza; molto spesso infatti questo genere di applicazione oltre a farvi installare il gioco o l'applicazione desiderata nasconde anche uno Spyware che riuscirà a rubare e inviare a chi lo ha progettato i dati e le password contenute nel vostro cellulare.

Eseguire periodicamente l’aggiornamento delle App

Altro consiglio: aggiornare sempre il dispositivo e le applicazioni è sicuramente una delle abitudini più importanti per garantire l'affidabilità del nostro dispositivo. Infatti, oltre a migliorare le applicazioni dal punto di vista della grafica o dei servizi, gli aggiornamenti delle applicazioni e del sistema vanno a chiudere le falle che i pirati informatici trovano per poter raggiungere i dati dei nostri dispositivi; mantenere aggiornate le applicazioni quindi oltre a garantire un funzionamento migliore, garantisce anche la nostra sicurezza. Strettamente collegato all'operazione di aggiornamento delle applicazioni che più usiamo è quest'altro piccolo consiglio, cioè quello di cancellare le applicazioni che invece non usiamo, infatti spesso tendiamo ad aggiornare solo le App che quotidianamente fanno parte della nostra routine dimenticando quelle che usiamo saltuariamente o addirittura non usiamo più da tempo.

Queste, rimanendo poco aggiornate, costituiscono un pericolo perché nascondono falle che gli hacker possono utilizzare per entrare nel nostro smartphone, quindi meglio cancellarle di tanto in tanto, in questo modo saremo più al sicuro e recupereremo anche un po' di memoria, che è sempre una buona cosa per il funzionamento e la velocità del nostro smartphone.

Installare un antivirus per cellulare

Ultimo, ma non ultimo dei consigli è quello più banale che possiamo darvi: installare un antivirus e un antimalware sul vostro smartphone.

Ormai nel Google Play Store ne esistono moltissimi e quasi tutte le aziende produttrici di antivirus che già ne sviluppavano per i nostri personal computer ne hanno elaborato una versione per nostri dispositivi mobili.
Installarne uno e programmare una scansione almeno settimanale è uno dei migliori modi per trovare e cancellare queste minacce qualora fossero presenti.Questi sono piccoli accorgimenti come potete notare anche voi, che non vi ruberanno molto tempo e che sono davvero facili da mettere in pratica, non farlo sarebbe davvero da incoscienti visto che ogni giorno si sentono casi di dati privati rubati, password e carte di credito clonate, mi raccomando spendete questi cinque minuti per la vostra sicurezza.

Esistono anche dei protocolli interni sviluppati in Android e iOS che possono garantirvi sicurezza sia per quanto riguarda attacchi provenienti da internet che da quelli da parte di malintenzionati. Sempre di più, infatti, i produttori Android (Samsung, Huawei, Xiaomi) e Apple sui nuovi modelli che arrivano in commercio tendono a garantire la vostra privacy e la sicurezza di non perdere il vostro dispositivo. Per quanto riguarda Apple già da iPhone 5 passando per i modelli successivi e arrivando ad iPhone X, si è impegnata a garantire un livello di crittografia interno molto elevato per evitare determinati tipi di attacchi hacker come il pericoloso e famigerato "Man in the middle" che prevede l'intercettazione di dati tra due comunicatori e il conseguente furto di password e dati sensibili. Per quanto riguarda invece furti e ladri, Apple ha da sempre implementato sui suoi dispositivi la funzione di tracciamento in caso di furto o smarrimento.

La funzione disponibile su molti modelle di iPhone come ad esempio iPhone 6, iPhone 7, iPhone8, iPhone X in tutte le loro versioni è attivabile nel menù idApple è una volta fatta questa operazione potrete controllare sempre la. Posizione del vostro smartphone collegandovi al sito icloud.com/find.Android spinta delle maggiori case produttrici di smartphone non è rimasta a guardare e anche in questo caso il livello di crittografia delle comunicazione ha alzato l'asticella nelle. Ultime versione. Tutto sta nel rimanere sempre aggiornati, molto spesso durante l'anno vengono rilasciati aggiornamenti su privacy e sicurezza che rinnovano e rafforzano i protocolli di crittografia. Per quanto riguarda invece una funzione di ricerca dello smartphone, anche Samsung e Huawei hanno implementato un sistema di ricerca sui loro prodotti, leggermente diverso da quello presente su iPhone, ma comunque funzionale.  Registrando il dispositivo con l'account Samsung o con il semplice account Google per quanto riguarda altri produttori, potremmo provare a rintracciarlo nel caso sia acceso e collegato a qualche rete o al gps. Per garantire sicurezza nelle applicazioni ch3 vengono installate sui vostri smartphone sia Android che iOS hanno messo appunto un sistema antimalware che prevede una scansione di tutte le applicazioni presenti sia in Google Play Store che in Apple Store, ma qui la. Sfida con gli hacker è sempre in continuo aggiornamento per quello vale sempre la pena seguire gli altri consigli presenti nell'articolo e avere anche un antimalware o un firewall installati.


 

Condividi post: Condividi su Facebook